Browse By

Archivio tag: nomisma

blank

Guerra dei dazi USA-Ue, l’Italia soffre

I dazi aggiuntivi statunitensi mettono nel caos l’export del vino. E a farne le spese, a dicembre, non sono solo i Paesi penalizzati in dogana ma anche l’Italia. È quanto rilevato dall’Osservatorio Vinitaly-Nomisma Wine Monitor, che ha elaborato i nuovi dati delle dogane Usa sui

blank

Trend del vino italiano, la fotografia di Nomisma Wine Monitor

[intro-text size=”25px”]Per augurare buon anno nuovo ai lettori del blog all’insegna di qualche riflessione per il prossimo futuro, pubblico una slide esplicativa delle tendenze nei prossimi 3 anni secondo i consumatori italiani, statunitensi e tedeschi. A rilevarle è stato l’osservatorio di Nomisma Wine Monitor, il

blank

Nomisma Wine Monitor, cresce il vino bianco fermo

[intro-text size=”25px”]Il vino bianco fermo è la tipologia più consumata in Italia e nel Regno Unito, che vola anche negli Usa. La tipologia sviluppa un export del valore di 1,287 miliardi di euro l’anno. A metterlo in luce è un’indagine Nomisma – Wine Monitor. Secondo

blank

Cina, nuova frontiera per il vino italiano

[intro-text size=”25px”]Il quinto mercato più grande al mondo è la Cina. Ora secondo l’agenzia stampa Xinhua ci si prepara alla svolta: dal vino consumato a volumi a scelte di maggior raffinatezza e cultura, ovvero da sommelier. Non è un caso se cresce e si articola

blank

Nutraceutica e biologico, quando il consumatore chiede di più

[intro-text size=”25px”]“Prima il vino alimento, poi il vino di qualità che diventa marchio e status symbol, oggi viviamo l’epoca della nutraceutica del vino”, lo spiega Daniele Manini, agronomo ed enologo dell’azienda I Doria di Montalto, che da anni collabora con l’Università di Pavia con esiti importanti.[/intro-text]

I testi, le immagini e la grafica presenti su questo blog sono protetti ai sensi della normativa vigente sul diritto di autore e sulla proprietà intellettuale. Il blog non è aggiornato con una periodicità fissa e non rappresenta un prodotto editoriale.