Pecorino del Monte Poro DOP, riconoscimento europeo

blank
Tempo di lettura: 2 min

La Fondazione Qualivita informa della recente aggiunta di una nuova IG Food italiana nel registro europeo, come certificato dalla Gazzetta ufficiale Europea (GUUE L 215 del 07/07/2020): entra nell’elenco il Pecorino del Monte Poro DOP appartenente alla classe 1.3 Formaggi. La novità, accolta con gioia dai produttori della Calabria e dai gourmet, è stata resa ufficiale dalla Commissione Europea. L’iscrizione della Denominazione di Origine Protetta fa arrivare l’Italia a 304 specialità Food ad Indicazione Geografica.

EUROPA

Con la registrazione del nuovo prodotto, l’Europa raggiunge quota 1.455 IG Food – di cui 639 DOP, 753 IGP e 63 STG – ai quali si aggiungono i 27 prodotti nei paesi Extra-UE, per un totale di 1.482 denominazioni. Il comparto Food rappresenta una fetta pari al 42,9% delle IG complessive in EU.

ITALIA

L’Italia ha in totale 830 denominazioni Food&Wine (828 più le 2 autorizzazioni a livello nazionale all’etichettatura transitoria) di cui 578 DOP, 250 IGP, 3 STG e 35 IG Spirits per un totale di 865 Indicazioni Geografiche. Il comparto Food conta 304 denominazioni di cui 169 DOP, 132 IGP e 3 STG.

CALABRIA

La Calabria ha in totale 41 denominazioni Food&Wine di cui 22 DOP, 16 IGP, 3 STG e 2 IG Spirits per un totale di 43 Indicazioni Geografiche. Il comparto Food conta 22 denominazioni di cui 13 DOP, 6 IGP e 3 STG.

Descrizione del prodotto. Il Pecorino del Monte Poro DOP è un formaggio prodotto con latte di pecora che in base alla stagionatura può essere fresco, da 20 giorni a 60 giorni di conservazione; semistagionato, da 61 giorni a 6 mesi di stagionatura; stagionato, da 6 mesi a 24 mesi di stagionatura.

Aspetto e sapore. All’aspetto il Pecorino del Monte Poro DOP ha una forma rotonda a facce piane, con un diametro che va da 6 a 40 cm, e con un’altezza dello scalzo da 6 a 20 cm. Il peso varia da 600 gr a 2,5 Kg, per il pecorino fresco e semistagionato; fino a 10 Kg per il pecorino stagionato.

La crosta si presenta dura, rugosa, di colore variabile dal giallo oro, per la tipologia «fresco», al nocciola più o meno scuro per la tipologia semistagionato e stagionato, tendente al rossiccio, laddove unto con peperoncino e olio extra vergine di oliva per trattare la crosta esterna.

La pasta ha una struttura compatta con eventuale leggera occhiatura irregolarmente distribuita. Al taglio il colore si presenta variabile dal bianco, per la tipologia fresco, al paglierino più o meno intenso per la tipologia semistagionato e stagionato. La consistenza della pasta è morbida al taglio nella tipologia fresco e via via più consistente nella tipologia stagionato.

Zona di produzione. La zona geografica di produzione del Pecorino del Monte Poro DOP si estende in tutti i comuni del comprensorio del Monte Poro, nella provincia di Vibo Valentia, nella Regione Calabria.

Commercializzazione. Il Pecorino del Monte Poro DOP è commercializzato in forma intera, porzionato e in tranci.

Print Friendly, PDF & Email

Podcast

Ascolta il podcast del blog pubblicato sulle maggiori piattaforme di distribuzione internazionali a partire da Spreaker, Apple Podcasts, Google Podcasts, Spotify e Deezer. Puoi cercare “45parallelo”. Seguimi, commenta e condividi…

Scarica EnoNautilus, vivi l’enoturismo 4.0!

EnoNautilus è il primo ed unico ecosistema informatico dedicato all’universo enogastronomico/enoturistico italiano, il primo che mutua alcune delle caratteristiche fondamentali dell’industry 4.0 a favore di un incremento della qualità produttività ed una semplificazione dell’incoming enoturistico. blank blank