Browse By

Montecappone, l’olio extravergine d’autore che nasce a Jesi

Tempo di lettura: 3 min

Montecappone: il vino e l’olio extravergine d’oliva come identità locali. Quella che oggi è una moderna impresa è stata fondata alla fine degli anni ‘60 a Jesi. Nel 1997 la società è stata rilevata interamente dalla famiglia Bomprezzi – Mirizzi (già proprietari dell’omonima Enoteca di Roma) che ha iniziato immediatamente il rinnovamento e l’ampliamento della cantina e di quasi tutti i vigneti. Montecappone attualmente ha 40 ettari di vigneti sulle colline di Jesi e dei suoi Castelli, 6 ettari in affitto e 17 ettari di oliveti.

L’azienda possiede una cantina di vinificazione dotata di tutte le più moderne tecnologie così da esaltare la grande qualità della materia prima. L’obiettivo di Montecappone è quello di valorizzare al meglio la qualità dei vitigni tradizionali: Verdicchio per i bianchi, Montepulciano e Sangiovese per i rossi.

Montecappone è una fattoria gestita direttamente dai proprietari e che produce esclusivamente vini imbottigliati all’origine: siamo veri produttori di vino perché utilizziamo esclusivamente le nostre uve ottenute con un’attenta selezione in vigna, basse produzioni per ettaro, sperimentazioni sia in vigna che in cantina ed il supporto tecnico da parte di professionisti qualificati che guidano lo staff interno di agronomi. L’enologo è Lorenzo Landi, che collabora con le migliori aziende vinicole italiane.

Montecappone è sinonimo di qualità: costantemente presente sulle pagine delle più importanti guide dei vini italiani già da alcuni anni. I vini che l’impresa agricola produce sono degustati dai più importanti giornalisti enogastronomici italiani e stranieri.

Montecappone produce oli extravergine di oliva fin dagli anni ’60, dai suoi 17 ettari di oliveto, piantati a varietà Raggia e Rosciola. Da sempre gli olivi disegnano i perimetri dei vigneti aziendali con le loro chiome rotondeggianti, favoriti dall’ambiente pedoclimatico marchigiano. Per il legame con il territorio e la consapevolezza che l’olio extravergine di oliva sia l’alimento più importante della tavola, negli ultimi anni Montecappone ha iniziato ad incrementare la superficie a oliveto scegliendo con cura le varietà autoctone per i nuovi impianti: Ascolana Tenera, Mignola, Coroncina, Nostrale di Rigali, Lea e Piantone di Mogliano.

 

Le operazioni di potatura vengono eseguite annualmente da mani esperte per mantenere il perfetto equilibrio vegeto-produttivo delle piante. Grande attenzione viene prestata per la salute dei consumatori e per il rispetto dell’ambiente con moderato uso di antiparassitari a basso impatto ambientale. La raccolta è effettuata al giusto grado di maturazione al fine di ottenere oli fruttati e con aromi intensi.

Le olive si raccolgono per mezzo di uno scuotitore a vibrazione con ombrello intercettatore, al fine di mantenere il frutto intatto sino al frantoio. Tutte le sere le olive raccolte vengono portate al frantoio di fiducia, per essere subito macinate con impianti moderni e a temperatura controllata, ottenendo prodotti di bassa acidità e con elevato numero di sostanze aromatiche e antiossidanti (polifenoli).

Lo stoccaggio avviene nel magazzino Montecappone a temperatura controllata. L’azienda produce oli monovarietali (Ascolana Tenera, Leccino, Frantoio) e oli frutto (frangitura delle olive insieme ai frutti, come il limone, il basilico ed il chili).

Gli oliveti sono gestiti secondo le regole dell’agricoltura biologica, quindi senza utilizzo della chimica. Nascono così eccellenti referenze di olio extravergine di oliva italiano in serie limitata.

Print Friendly, PDF & Email

I testi, le immagini e la grafica presenti su questo blog sono protetti ai sensi della normativa vigente sul diritto di autore e sulla proprietà intellettuale. Il blog non è aggiornato con una periodicità fissa e non rappresenta un prodotto editoriale.