Tenute Tonalini 1865, nome nuovo qualità antica

Tempo di lettura: 5 min

La Cantina Storica di Montù Beccaria, nel cuore dell’Oltrepò Pavese, si rinnova e guarda al futuro con una nuova linea vini indirizzata al canale HoReCa, nel solco di una tradizione vitivinicola che si tramanda da generazioni. Nasce «Tenute Tonalini 1865»: una gamma per il canale tradizionale, come testimonia lo stile delle etichette e la qualità delle bottiglie pensate per ristorazione, enoteche e wine bar. Oggi pomeriggio nella suggestiva cornice della sede aziendale, una delle più ospitali e a misura di enoturista dell’intero Oltrepò, forte di una ristorazione di alta gamma come quella della Locanda dei Beccaria annessa alla cantina, Fabio Tonalini e il socio Davide Nespoli hanno illustrato una svolta che punta alla valorizzazione delle vocazioni dell’Oltrepò.

Nel corso dell’evento di presentazione è stata data la possibilità al numeroso pubblico intervenuto di degustare le nuove referenze DOC e DOCG, a partire da Bonarda, Pinot nero, Metodo Classico e Cruasé. Tante espressioni di una terra sul 45° parallelo, che nel mondo è sinonimo di grandi vini.

Fabio Tonalini ha raccontato per brevi cenni una storia che poche realtà in Italia possono vantare. Nel 1865 Tomaso è il primo membro della famiglia Tonalini ad acquistare vigneti, dando inizio alla storia delle “Tenute Tonalini 1865”. Nasce a Lodi ed eredita dal padre un’ osteria con stallazzo e stazione di posta. Si reca regolarmente a Montù Beccaria, con il suo carretto per acquistare il miglior vino per i suoi clienti. Fino a che decide di cambiare radicalmente la sua vita e, ceduta l’osteria, acquista un podere con cascina e abitazione nel comune di Montù Beccaria, in località Torrino. Questi sono i primi vigneti della tenuta ed è qui che Tomaso decide di trasferire la famiglia, coinvolgendola nel suo progetto di diventare coltivatore di uve e produttore di vino.

Nel 1902 gli affari di Tomaso vanno bene e la famiglia cresce. In particolare, Oreste, uno dei figli condivide col padre l’intenzione di costituire la Cantina Sociale di Montù Beccaria, insieme ad altri 52 viticoltori montuesi e con la guida del Senatore Luigi Montemartini. Il progetto, che ha subito un grande successo e ottiene importanti riconoscimenti in Italia e all’estero, dà ad Oreste e al figlio Emilio la possibilità di ingrandire la proprietà grazie al ricavato del conferimento delle uve alla Cantina Sociale di Montù Beccaria.

Nel 1976 mentre Emilio si dedica all’azienda di famiglia, il figlio Franco dedica il suo tempo agli studi giuridici e intraprende la carriera notarile ma la malattia del padre lo porta a cambiare direzione. La conduzione dell’azienda passa nelle sue mani e, complice l’atavica passione dei Tonalini verso i vigneti, si prodiga per modernizzarla e svilupparla.

Nel 1994 la Cantina Sociale di Montù Beccaria cessa la sua attività. Fabio, figlio di Franco, che già era subentrato al padre nella conduzione delle Tenute, insieme ad un’ altra famiglia di viticoltori acquista l’Enopolio sede della Cantina Sociale di Montù Beccaria, ed inizia lavori di radicale ristrutturazione: così nasce la “Cantina Storica di Montù Beccaria”.

Nel 1998 vengono terminati i lavori di ristrutturazione e si festeggia la prima vendemmia del nuovo corso. La cantina, preservata nel suo fascino di esempio di architettura industriale del primissimo novecento, viene dotata delle più moderne attrezzature e di una distilleria per la produzione di grappe. Negli anni successivi arriva ad essere la cantina di riferimento della zona.

Nel 2016 Davide Nespoli, enologo emergente, dopo anni di esperienza in importanti cantine italiane ed internazionali, entra in società con Fabio Tonalini, assumendo la direzione tecnica dell’azienda e portando nuove idee nella produzione.

Da sinistra: Fabio Tonalini e Davide Nespoli

Oggi Fabio e Davide hanno deciso di mettere insieme le loro idee e la loro esperienza per produrre una linea di vini di altissima qualità con il nome «Tenute Tonalini 1865», marchio riservato ai prodotti destinati ai clienti in grado di apprezzare il meglio del vino italiano. Utilizzando la migliore uva delle Tenute Tonalini che oggi si estendono per oltre 70 ettari, Davide crea vini e spumanti eccellenti, esaltati dall’affinamento svolto negli idonei locali interrati, che sono le fondamenta della Cantina Storica di Montù Beccaria. Fabio si dedica al lavoro commerciale e con grande energia incontra clienti da tutto il mondo, curiosi di conoscere l’unicità dei vini Tenute Tonalini 1865. La nuova generazione continua ad essere coinvolta nella crescita del progetto enoico di famiglia: Krystian, primogenito di Fabio, sta terminando gli studi in Agraria e già affianca il padre nella gestione dell’azienda mentre i due figli minori, Patryk e Adrian, in vendemmia, già calpestano le vigne.

Ecco l’Oltrepò Pavese in cui la vitivinicoltura è una missione di famiglia. Oggi come allora la famiglia Tonalini l’ha ricordato, oltre ogni ragionevole dubbio, in un mondo in cui spesso al contrario ai vini manca un’anima. Da segnalare anche l’accoglientissimo nuovo punto vendita aziendale e le botti riadattate all’ospitalità in cantina, che consentono di assaggiare in una cornice davvero unica.

Scarica EnoNautilus, vivi l’enoturismo 4.0!

EnoNautilus è il primo ed unico ecosistema informatico dedicato all’universo enogastronomico/enoturistico italiano, il primo che mutua alcune delle caratteristiche fondamentali dell’industry 4.0 a favore di un incremento della qualità produttività ed una semplificazione dell’incoming enoturistico.  

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti a questo blog e ricevere le notifiche di nuovi post.